Le news di Blid Golf Italy

7 ottobre 2018

Mondiale blind: Chiara Pozzi Giacosa vince nella categoria B1

05 ottobre 2018

Anche il mondiale blind si è colorato d’azzurro. Chiara Pozzi Giacosa, infatti, si è imposta con 240 colpi nella categoria B1 Ladies del 12° ISPS Handa World Blind Golf Championships, ossia il campionato mondiale per atleti non vedenti che si è svolto sul percorso del Golf Club Parco de’ Medici. Si sono distinti anche gli altri giocatori italiani. Andrea Calcaterra (220 colpi) è terminato terzo e Stefano Palmieri (238) quinto nella categoria B1 dove si è imposto il favorito, l’israeliano Zohar Sharon (198), davanti allo statunitense Chad NeSmith (201). Ha chiuso al terzo posto nella graduatoria pareggiata assoluta Mirko Ghiggeri (129) alle spalle dell’inglese Jason Bastable (122) e del sudafricano Morne Els (anch’egli con 129). Nella B2 scratch ha prevalso l’americano Jeremy Poincenoud (170) con nove colpi di margine sul canadese Derek Kibblewhite (179). Nella B3 non ha avuto avversari l’altro canadese Kiefer Jones (151), che ha lasciato a debita distanza lo statunitense Tom Marks (163).
Tra le Ladies sono salite sul podio anche l’australiana Jenny McCallum (211) nella B2 e l’americana Linda Port (193) nella B3, mentre l’altra australiana Michele Watts (139) ha prevalso nella categoria pareggiata.
Andrea Calcaterra, ha spiegato lo spirito che anima il gruppo azzurro: “Abbiamo cercato di superare in maniera vivace il momento difficile della perdita della vista. Pian piano, un passo dopo l’altro, siamo riusciti a creare questo gruppo di persone che sta bene insieme, che gioca a golf con passione e che riesce anche ad ottenere ottimi risultati in campo internazionale”.
La gara, come il precedente Italian Blind Open disputato sullo stesso percorso, è stata organizzata dalla Blind Golf Italy Asd, con main sponsor la ISPS Handa, tramite la International Blind Golf Association.
Appuntamento nel 2020 in Sud Africa nei pressi Di Cape Town.

27 settembre 2018

Accolti a braccia aperte dall’Ingeniere Gaetano Rebecchini,Il golf club Sheraton parco de’medici ospiterà la 12° edizione del Mondiale per non vedenti, preceduta dall’8° italian blind open.
saranno al nastro di partenza 54 giocatori accompagnati dalle loro guide, 47 uomini e 7 ladies, provenienti da 13 nazioni, australia,austria, canada,inghilterra e galles,irlanda, italia,giappone,corea del sud,nord irlanda,scozia, sud africa,spagna,stati uniti d’america.

Entrambe le gare si disputeranno sulla distanza di 36 buche medal, l’Ibo il 1 e 2 di ottobre, il mondiale il 4 e 5 ottobre.
Le due manifestazioni sono state organizzate dalla Blind Golf Italy Asd, main sponsor la I S P S Handa, tramite la international blind golf association, oltre a Lario Seta di como, Tavola Srl e Vision dept di milano.
Fornitori ufficiali, sheraton hotel, isella mario srl e freeway srl, Mantica argentieri, stampa sì.
Gli italiani in campo saranno, Chiara Pozzi Giacosa, Massimo Bozzetto,Mirko Ghiggeri, Stefano Palmieri, Andrea calcaterra.
La presenza dell’inglese john Eakin, del canadese Keifer Jones, dell’americano Jeremy Poincenot, del pluricampione Zohar Sharon,israele ,fra gli uomini e fra le ladies di Linda Port( usa), Jenny Mc callun(aus)e di Chiara Pozzi Giacosa, garantisce un altissimo livello di gioco e di spettacolo.
Fra i Rooky, grande attesa per le prove di Chad Nesmick( usa) e dello spagnolo Marc Oller.
I giocatori( ladies, uomini) si daranno battaglia per il titolo netto, tutte le 3 categorie di visus( b1,b2,b3) oltre al titolo lordo per ciascuna di esse.
Da ultimo ma non per questo meno importante un ringraziamento particolare va al dott. Paolo Bragaglia manager sheraton hotel, al direttore del circolo Antonio Casto, al segretario rocco nigro , alla società autolinee roma, per il fattivo e costruttivo contributo alla realizzazione di questa manifestazione unica al mondo.
a.c.

29 luglio 2018

Mancano solo 60 giorni all’inizio della settimana mondiale.
Non mi par vero ma dall’ultima news letter del marzo scorso non ho avuto un minuto per mantenervi aggiornati, me ne scuso.
Non credevo che fosse così complicato organizzare un evento del genere, pensavo che avendo già organizzato 7 open d’Italia e una Vision Cup, avessi maturato una solida esperienza per affrontare una tematica come quella che mi accingo a portare a termine, speriamo che vada tutto bene.
Sia ben chiaro sono stato aiutato nell’impostare i due eventi dal Consiglio Direttivo dell’ Ibga, dal management dello Sheraton Hotel oltre che dallo staff del Circolo Golf Parco de’Medici.
Nel particolare un aiuto fondamentale mi è stato offerto dalle società,Autolinee Roma,per i trasporti da e per gli areoporti, argenteria Mantica, per i premi, Stampa Sì, per i cappellini e le gift bag , Isella Mario e Fre Way, per i golf cart.
Un ringraziamento particolare va all’amico Federico Lang, che accompagnandomi a Roma, si è fatto carico di concordare con il direttore del circolo,Antonio Casto coadiuvato da Franco Venier, la preparazione del percorso tenendo conto delle problematiche dei Blind.
Il Main sponsor è L’ I S P S Handa a cui per il momento si sono aggiunti la Lario Seta di Como, Tavola Srl, Vision Depth Srl, entrambe di milano.
auguro a tutti i partecipanti, giocate bene, vinca il migliore, soprattutto divertitevi.
A.C.

11 marzo 2018

Se il 2017 si è dimostrato ancora una volta un anno generoso per i giocatori italiani, ricordiamo con piacere le vittorie di Stefano Palmieri al British open seguita dalla vittoria la settimana successiva all’Irish open, nella cat B1 men, la vittoria di Andrea Calcaterra nel Canadian open,Hamilton,il terzo posto di chiara pozzi sempre in canada, la riconquista della Vision Cup, CrestonValley,in Canada, a cui partecipava Calcaterra nel team Rest of the World.
La proam disputata al golf di monza nella squadra capitanata dallo spagnolo Olazabal, in occasione dell’open d’italia , torneo facente parte della Rolex series.
Il 2018 si presenta come l’anno della definitiva affermazione del golf Italiano fra i Blind a livello mondiale.
Infatti, il giorno dopo la conclusione della famosa Ryder Cup, sul percorso parigino Le National, inizierà sul percorso romano del Parco De’ Medici,la settimana dedicata al Blind Golf, con la disputa il 2e3 ottobre dell’I S P s Handa italian Blind Open, giunto all’ottava edizione, a seguire il 4 e 5 ottobre dall’ISPs Handa World Blind Championship.
Il field è stato limitato a 54 giocatori per entrambi i tornei, le iscrizioni degli aventi diritto ha raggiunto la notevole cifra di 98, un delicato lavoro di selezione è stato perseguito per ottenere la presenza dei migliori giocatori nelle 3 categorie di visus,B1,B2,B3 e ladies.
Unico rammarico, non sarà presente Mirko Ghiggeri, già vincitore di un open d’italia e di un British open,giocatore di Vision Cup nel 2015, di sicuro ci mancherà.
Il 28 Febbraio si sono chiuse le iscrizioni, se da un lato ci ha gratificato il numero di pretendenti dall’altro ci è dispiaciuto non poter accontentare tutti, lo statuto e le regole dell’I B G A sono al riguardo molto severe.
Il prossimo 18 marzo il consiglio direttivo dell’IBGA ratificherà quanto sino ad oggi fatto, darà poi mandato alla Blind Golf Italy didefinire l’organizzazione dei due tornei.
Dopo Pasqua verranno ripresi i contatti con la Federgolf, il direttore del circolo Parco de’Medici per preparare al meglio sia l’evento sia il campo
Buon lavoro a tutti

12 ottobre 2017

74° Open d’Italia
La gara è stata anticipata dalla tradizionale Rolex Pro Am alla quale hanno preso parte 26 squadre di quattro giocatori, composte da un professionista e da tre dilettanti. Si è imposto con “meno 28” il team di Tommy Fleetwood, con Marzio Perrelli, Matteo Natoli e Ugo Chimenti, che ha preceduto le compagini di Lee Westwood, con Maurizio Stagno, Guido Barilla ed Elisa Roberta Tirante, e di Danny Willett, con Alessandro Boglione, Roberto Palagi e Daniele Pirola, entrambe con “-27”, ma la prima favorita dallo score migliore sulle ultime nove buche. Al quarto posto con “meno 26” la formazione di Sergio Garcia con i dilettanti azzurri Alessia Nobilio, Lorenzo Scalise e Stefano Mazzoli e al quinto con “meno 25” in quartetto di Francesco Molinari con Paolo Molesini, Antonio Tazartes e Alberto Cristina. L’ex stella della Juventus e della nazionale francese Michel Platini e Beppe Dossena, campione del mondo nel 1982, sono terminati settimi (-24) guidati da Renato Paratore e gli showmen Marco Berry e Valerio Staffelli (-22) noni, condotti da Graeme McDowell. A dimostrazione che il golf è uno sport veramente aperto a tutti ha partecipato anche un terzetto di giocatori diversamente abili composto da Andrea Calcaterra, non vedente, e da Paolo Vernassa e Roberto Punzo, trio che si è difeso onorevolmente sotto la guida di José Maria Olazabal (16.i con -19).
La Rolex-Pro Am si è svolta sulla distanza di 18 buche con formula “Tour Scramble – net aggregate team score in relation to par” and “Use your pro” e per la classifica sono stati conteggiati solo birdie e eagles.

Calendario Eventi

ISPS Handa South African Blind Golf Open

dal 15 al 17 Giugno 2018
Milnerton Golf Club; Milnerton, Capetown

ISPS Handa Australian Blind Golf Open

dal 07 al 09 Marzo 2018
Rosebud Country Club
207 Boneo Road, Rosebud, Victoria 3939

ISPS Handa US Blind Golf Championships

dal 5 al 8 Aprile 2018
Haven Golf Course, Green Valley Arizona
INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI

ISPS Handa Italian Open

dal 29 Settembre al 2 Ottobre 2018
Golf Club Parco de’ Medici, Roma
INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI

Leggi tutto ..