Al Resto del Mondo la Vision Cup per non vedenti – Federgolf

La selezione del Resto del Mondo ha vinto la ISPS Handa Vision Cup superando per 15,5 a 8,5 quella del Nord America, nella quarta edizione della sfida biennale, sul modello Ryder Cup, tra compagini di atleti non vedenti, disputata sul percorso del Portmarnock Links Golf Club. a Portmarnock in Irlanda.

Tra i dodici componenti del team vincitore hanno dato il loro ottimo contributo Andrea Calcaterra e Chiara Pozzi Giacosa, entrambi pluridecorati in campo internazionale, che hanno aggiunto un’altra perla al loro eccellente curriculum.

Il torneo, della durata di tre giorni, si è dipanato con sei match di foursome nei primi due e con dodici singoli nel terzo. Calcaterra, sempre presente nelle tre precedenti edizioni, ha portato tre punti alla causa della propria formazione vincendo entrambi i doppi in coppia con il sudafricano Garrett Slattery, capitano della selezione, superando nel primo i canadesi Joe Furber e Darcy Furber (3/2) e nel secondo ancora Darcy Furber iinsieme al connazionale Gerry Nelson (7/6). Nel singolo Calcaterra ha avuto ragione del forte americano Chad NeSmith per 3/1 e ha fatto tripletta anche Slattery battendo lo statunitense Ty Thompson (5/4).

Chiara Pozzi Giacosa e l’inglese John Eakin hanno ceduto nel primo turno contro Jeremy Poincenoit (USA)/Darren Douma (Can) per 4/3 poi hanno conquistato il punto (2 up) contro Chad NeSmith e la statunitense Linda Port (USA), capitana del team nordamericano. Nel singolo Chiara Pozzi Giacosa non ha concesso chances allo statunitense Mario Tobia (4/3).
Il successo del Resto del Mondo è maturato sin dalla prima giornata con un parziale di 4 a 2, poi divenuto un vantaggio di 7,5 a 4,5 nella seconda. Indiscussa la superiorità nei singoli con un parziale di 8 a 4, che ha fissato un punteggio finale piuttosto eloquente sui valori espressi in campo.

Ancora una volta, dunque, disco rosso per la compagine del Nord America che ha perso le prime due edizioni (13,5-12.5 a Columbus in Georgia nel 2013 e 14,5-9,5 nel 2015 a Villa d’Este) e pareggiato la terza (12-12 al Creston Golf Club di Creston in Canada) con trofeo al Resto del Mondo essendo detentore.