dal sito Federgolf – Blind Vision Cup

Blind Vision Cup: vince il World Team con Calcaterra e Giacosa

Sul percorso del Green Island Golf Club, a Columbus in Georgia, si è svolta la Ressmeyer Vision Cup, una versione per giocatori blind della Ryder Cup che ha visto opposte il North American Team e il World Team, del quale hanno fatto parte Andrea Calcaterra e Chiara Pozzi Giacosa. Il World Team si è imposto per 13,5-12,5 e hanno dato un bel contributo i due forti giocatori italiani, vittoriosi a più riprese in tornei internazionali di peso e nei mondiali blind.

Le due formazioni erano composte da 13 elementi (quattro della categoria di visus B1, cinque della B2 e quattro bella B3) che si sono affrontate in tre giornate di gara in incontri di doppio e singolo.
Il North American Team ha schierato: Brian MacLeod, David Meador, Gerry Nelson, Mario Tobia (B1), Ron Plath, Jeremy Poincenot, Kevin Edwards, Jean Yves Vignealut, Ty Thompson (B2), Mike McKone, Scott Wilson, Harry Hester, George Thirkill (B3). Il World Team ha mandato in campo Chiara Pozzi Giacosa, Andrea Calcaterra, Zohar Sharon, Kenji Goto (B1), Derrick Sheridan, Pieta Le Roux, Inchan Cho, Garrett Slattery, Malcolm Elrick (B2), Joan Eakin, Kurt Lirussi, Steve Beavers, Chris Evans (B3).

Nella prima giornata Calcaterra e Pozzi Giacosa hanno disputato in coppia il doppio cedendo per 3/2 contro Gerry Nelson e David Meador. Nella seconda pieno riscatto dei due azzurri: Calcaterra e Steve Beavers hanno superato per 1 up Brian MacLeod e George Thirkill, mentre Pozzi Giacosa e Joan Eakin hanno travolto Harry Hester e Gerry Nelson (7/6).
I singoli sono iniziati con il World Team in vantaggio per 7,5 a 5,5. C’è stato grande equilibrio in campo con gli americani che hanno tentato il recupero e che si sono portati a un colpo dal World Team (13-12) con un match ancora in corso, quello tra la Pozzi Giacosa e David Meador. Nel frattempo Calcaterra aveva dovuto lasciare strada a Mario Tobia (3/2).

L’azzurra, vincendo le buche 15 e 16, è andata sul 2 up e ha decretato il successo del World Team, poiché ha garantito il mezzo punto necessario in quanto Meador non avrebbe più potuto vincere. Visto l’esito i due capitani Brian MacLeod e Andrea Calcaterra hanno richiamato l’attenzione della Pozzi Giacosa che, molto sportivamente, ha concesso le due buche all’avversario. Dunque match pari per le statistiche, ma albo d’oro della Ressmeyer Vision Cup inauguato dal World Team con un bel po’ di azzurro.